Tre persone sono state denunciate dai carabinieri di Ceglie Messapica (Brindisi) per truffa nei confronti di una donna di 75 anni. I tre, lo scorso mese di aprile, attorno all’ora di pranzo, si sono presentati presso l’abitazione della pensionata, vedova, qualificandosi come operatori Enel. La donna, ritenendo che si trattasse effettivamente di dipendenti della società, li ha fatti entrare. Mentre uno dei tre controllava il contatore di energia, la pensionata si è recata in cucina insieme a un altro finto tecnico per recuperare, come le era stato richiesto, l’ultima bolletta per verificare i consumi, lasciando così il terzo da solo. Quest’ultimo ha raggiunto la camera da letto dell’abitazione e si è impossessato di diversi monili in oro per un valore complessivo di 500 euro. L’analisi delle immagini del sistema di video sorveglianza di cui è dotata l’abitazione ha permesso ai militari di identificare i tre.