Il volo delle Frecce Tricolori chiude i festeggiamenti dei 50 anni dell’AIL

Solidarietà, Musica, Sapori, Vela e Mare le parole chiave del cartellone di appuntamenti

E’ stato il sorvolo delle Frecce Tricolori sulla partenza della 34^ regata internazionale Brindisi Corfù, a suggellare la conclusione delle celebrazioni per i 50 anni dell’AIL, l’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma organizzati dalla sezione provinciale di Brindisi dall’11 al 16 giugno. Solidarietà, Musica, Sapori, Vela e Mare le parole chiave del cartellone di appuntamenti gemellato con la regata velica internazionale organizzata nella Città di Brindisi.

Dalla mostra “Brindisi e il mare” allestita presso l’Archivio di Stato a “..Sognando Itaca..”, viaggio a vela con pazienti, medici, infermieri dei reparti di ematologia pugliesi e volontari AIL, sono stati diversi i momenti che hanno caratterizzato la sei giorni all’insegna della solidarietà. Solidarietà e ricerca nel dibattito che ha visto a Palazzo Nervegna Gianni Quarta, Primario Emerito dell’Ematologia a Brindisi, dialogare con il Direttore Generale dell’AIL Francesco Gesualdi e con il ricercatore della Fondazione GIMEMA Giulio D’Alfonso, in un dibattito moderato da Livia Azzariti. Un’occasione per guardare anche al di là dei confini nazionali con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra la BrinAIL e un’analoga associazione greca.

Solidarietà e sapori nella serata realizzata anche con il contributo della Regione Puglia – Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale: organizzata dalla delegazione di Brindisi dell’Associazione Italiana Sommelier Puglia presso l’Archivio di Stato, un’asta di beneficenza con grandi vini di Puglia, tra annate e formati introvabili. Obiettivo, raccogliere fondi in favore dell’Ail. A seguire, spazio alla tradizione enogastronomica pugliese nella degustazione di vini raccontati dai sommelier AIS e proposti in abbinamento ai prodotti e alla gastronomia locale.