Sparatoria nel cuore della movida: 20enne arrestato per tentato omicidio

Colpì un 26enne alla spalla e ad una gamba per motivi passionali

Un giovane piomba in mezzo alla folla, all’esterno di un locale pubblico gremito. Estrae una pistola ed esplode un paio di colpi da distanza ravvicinata contro un ragazzo, che abbozza una reazione, per poi fuggire. I carabinieri hanno diffuso le immagini dell’agguato che è avvennuto la notte fra sabato 13 e domenica 14 gennaio in largo Concordia, alle spalle del Nuovo Teatro Verdi, nel cuore della movida di Brindisi.

I colpi furono esplosi dal 20enne Piero Martucci, arrestato nel giro di 24 ore dai carabinieri della compagnia di brindisi. La vittima è il 26enne Giuseppe Cavaliere, ferito a una spalla e a una gamba.

L’agguato è scaturito, come ammesso dallo stesso Martucci davanti al giudice per le indagini preliminari, da una lite per una ragazza. Al 20enne è stato contestato il reato di tentato omicidio. I militari hanno ricostruito l’accaduto grazie alle immagini riprese dalle numerose telecamere di sorveglianza della zona.