Evadono dai domiciliari: due persone arrestate in flagranza di reato

Evadono dai domiciliari: due persone arrestate in flagranza di reato

Intervento dei Carabinieri a Brindisi e a Cisternino

Evasione dai domiciliari: due persone arrestate in flagranza dai carabinieri

Due persone sono stata arrestate in flagranza di reato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari nell’ambito di due diverse attività dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi.

Il 42enne Alessandro Pontieri, di Brindisi, è stato sorpreso dai carabinieri della stazione di Brindisi centro mentre dialogava con un’altra persona all’esterno della propria abitazione, violando gli obblighi impost dall’autorità giudiziaria.

L’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per detenzione al fine di spaccio di stupefacente, reato commesso nel novembre 2017 allorquando a seguito di una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 93 grammi di marijuana, 5 proiettili calibro 7.65 per pistola e una cartuccia a pallettoni. Il 42enne, al termine delle formalità di rito è stato riaccompagnato nel proprio domicilio, per proseguire la misura degli arresti domiciliari.

Stessa sorte è toccata anche al 35enne Sergio Giovanniello, di Cisternino. Questi la notte scorsa (fra lunedì 2 e martedì 3 luglio) si è allontanato dalla propria abitazione a bordo di un’auto. I carabinieri della locale stazione lo hanno atteso al rientro. Agli stessi ha fornito giustificazioni non plausibili e pertanto è stato nuovamente arrestato in regime di domiciliari.

L’uomo, originario della provincia di Milano, residente nel pavese e domiciliato a Cisternino, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno in quel Comune, è stato alla fine del mese di giugno arrestato dai carabinieri di Taranto per violazione alle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione.