Aeroporto Brindisi, dal 23 maggio collegamento con New York e Boston

Aeroporto Brindisi, dal 23 maggio collegamento con New York e Boston

Con scalo tecnico a Dublino. I biglietti in vendita dal 21 gennaio

L’aeroporto di Brindisi vola sempre più in alto e, a breve, si appresta a varcare l’oceano.
Dopo aver chiuso il 2019 con il nuovo record di passeggeri in un anno (poco meno di 2,7 milioni), con un incremento rispetto all’anno precedente dell’8,9% (addirittura raddoppiato quanto a traffico internazionale), lo scalo adriatico si appresta ora ad accogliere due rotte internazionali, con destinazione gli Stati Uniti.

L’aeroporto del Salento, infatti, è stato scelto (assieme a quello sardo di Alghero) dalla compagnia irlandese “Aer Lingus” come punto di collegamento, attraverso la capitale Dublino, con le città americane di New York e Boston. Le tratte verso i due scali statunitensi saranno operative due volte alla settimana a partire dal 23 maggio e sino al mese di settembre 2020, tramite gli aeromobili A320 e A330-300.

«La nuova destinazione, novità assoluta per lo scalo brindisino, segna l’esordio ufficiale del vettore irlandese nei cieli pugliesi – spiega Tiziano Onesti di Aeroporti di Puglia -. Il volo verrà operato con un Airbus A320 ogni martedì e sabato, con partenza da Dublino alle ore 5.50 e arrivo all’aeroporto del Salento alle ore 10.25. La partenza da Brindisi è prevista alle ore 11.15 con arrivo nella capitale irlandese alle ore 14.05. Grazie a questo nuovo importante collegamento, l’offerta internazionale dell’aeroporto di Brindisi compie un ulteriore salto di qualità».

Attualmente la compagnia offre tariffe per Boston a partire da 259 euro (economy) e da 899 euro (business) e tariffe per New York a partire da 239 euro (economy) e da 899 euro (business), per viaggiare dal 1° aprile al 15 giugno 2020. Le tariffe in promozione sono acquistabili entro martedì 21 gennaio direttamente sul sito della compagnia (www.aerlingus.com). Presso l’aeroporto di Dublino, inoltre, i passeggeri che volano verso gli Stati Uniti possono beneficiare del servizio doganale statunitense che consente di effettuare le procedure di dogana e immigrazione già prima dell’imbarco.

Lascia un Commento