L’oasi di Torre Guaceto è tra le 16 aree più protette al mondo

L’oasi di Torre Guaceto è tra le 16 aree più protette al mondo

Riconoscimento conferito dal Marine conservation institute. E’ la prima in Italia

Il ‘Marine conservation institute’, considerato uno dei più importanti enti impegnati a livello mondiale nella conservazione degli ambienti marini, ha premiato l’area marina protetta di Torre Guaceto con l’assegnazione del ‘Blue Park Award’. Si tratta, evidenzia una nota del consorzio di gestione dell’oasi, del primo caso di area protetta italiana che ha ottenuto questa onorificenza. Nel concedere il riconoscimento sono stati considerati i livelli di protezione dell’ecosistema marino Torre Guaceto che è entrato così a far parte della rete dei ‘Parchi blu’ che, con le ultime sei premiazioni, si è allargata fino a comprendere 16 aree protette nel mondo. Gli altri ‘Parchi blu’ sono l’atollo di Aldabra, nell’oceano Indiano; l’Arnavon community marine park, nelle Isole Salomone; l’Amp delle Isole del Canale del Nord, in California; il Parque Nacional Isla del Coco, in Costa Rica; la Reserva Marina de Galápagos, in Ecuador. I ‘Blue Park Awards’ sono stati istituiti dal Marine Conservation Institute per incoraggiare i governi a salvaguardare la fauna marina, proteggere gli habitat critici, promuovere la resistenza ai cambiamenti climatici e garantire la bellezza degli oceani. “Entrare nella rete dei Parchi Blu – commenta Riccardo Rossi, sindaco di Brindisi, comune nel cui territorio ricade parte della riserva – significa rappresentare un esempio anche per gli altri e ci sprona a continuare sulla strada intrapresa”.