Sequestrate 18mila Dr. Martens false: scattate 3 denunce

Se vendute, avrebbero fruttato oltre un milione di euro

La Guardia di Finanza di Brindisi all’interno dell’area portuale, durante il controllo di un camion sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia, ha rinvenuto quasi 18mila stivaletti Dr. Martens, tutti contraffatti e destinati a una ditta con sede nel Lazio.

I rappresentanti legali della società mittente greca e di quella destinataria italiana, riconducibile a una donna di etnia cinese, e l’autotrasportatore, sono stati denunciati per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. La scoperta è stata fatta nei giorni scorsi dalle Fiamme Gialle e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane, nell’ambito dei potenziati servizi di vigilanza finalizzati al contrasto alla contraffazione ed alla tutela del made in Italy, delle regole del mercato e della sicurezza dei consumatori.

La verifica dell’intero carico stipato a bordo del Tir ha dimostrato che le scarpe, tutte riconducibili al modello Smooth della “Dr. Martens”, erano state introdotte nel territorio comunitario per essere poi destinate alla commercializzazione come prodotto originale. La merce falsa se venduta avrebbe fruttato oltre un milione di euro.