Episodi criminali nel quartiere Sant’Elia: raffica di perquisizioni dei Carabinieri

Episodi criminali nel quartiere Sant’Elia: raffica di perquisizioni dei Carabinieri

Sottoposte a controllo 17 abitazioni, impiegati 80 militari e unità cinofile

A seguito della recente recrudescenza degli episodi criminali nella città di Brindisi, dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del locale Comando Provinciale stanno attuando, nel rione Sant’Elia, un servizio di controllo del territorio ad “alto impatto”. Sono in corso 17 perquisizioni, con l’impiego di 80 carabinieri e l’unità del nucleo cinofili di Modugno.

L’attività, svolta sotto l’egida della Procura della Repubblica di Brindisi, è volta a infrenare la ripetizione dei recenti gravi, ancorché sporadici, episodi criminosi che hanno visto teatro la città di Brindisi (minorenne sequestrato e picchiato selvaggiamente la sera del 21 dicembre, gambizzazione di un 20enne la sera del 6 dicembre); essa si sta incentrando anche sul controllo delle persone ristrette alle misure detentive alternative al carcere, nonché di quelle sottoposte alle misure di prevenzione quali sorveglianza speciale di P.S. e similari. Dalla tarda serata di ieri è altresì in atto una serie di posti di controllo in tutto il quartiere di Sant’Elia di Brindisi, volti a monitorare con rinnovata energia i movimenti di quei residenti.