Timbrava e poi si allontanava dal posto di lavoro: arrestato dipendente comunale

Timbrava e poi si allontanava dal posto di lavoro: arrestato dipendente comunale

Il 40enne impiegato dovrà rispondere di truffa aggravata continuata

Timbrava il badge per poi andare al bar o a fare quattro chiacchiere con gli amici: un dipendente comunale di Latiano (Brindisi), è stato arrestato dai carabinieri per assenteismo. L’impiegato, un 40enne che in passato era stato protagonista di provvedimenti disciplinari, dovrà rispondere di truffa aggravata continuata ai danni dell’Ente pubblico.

Dalle verifiche dei carabinieri è emerso che “l’impiegato iniziava le attività di servizio la mattina dopo le ore 08.30, ampiamente dopo l’orario d’ingresso fissato alle 7.30. A questo si aggiungevano le assenze continue dal luogo di lavoro nell’arco della giornata lavorativa in piena autonomia senza nessuna autorizzazione rilasciata dal responsabile di settore”.

Solitamente, come ricostruito dai militari, l’impiegato qualche minuto dopo aver timbrato il cartellino di entrata, se ne andava senza segnalare l’assenza. L’uomo si recava al bar, a fare commissioni personali o si intratteneva a chiacchierare con gli amici.

Nelle giornate in cui sono stati effettuati gli accertamenti, all’impiegato non era stato accordato alcun permesso particolare tra quelli previsti per assentarsi. Anzi, come emerso dall’indagine, a settembre per due giorni consecutivi non si è presentato sul posto di lavoro senza fornire giustificazione alcuna.

Da alcuni conteggi effettuati è emerso che l’impiegato aveva un saldo negativo nei confronti dell’amministrazione, per l’anno 2018, ammontante a 165 ore. L’impiegato è stato arrestato e è ai domiciliari.