Cocaina e hashish in casa: in manette fornaio 51enne

Cocaina e hashish in casa: in manette fornaio 51enne

Denunciati anche due soggetti per porto d’armi atti ad offendere

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fasano nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un fornaio 51enne di Pezze di Greco. I militari si sono presentati nell’abitazione dell’uomo unitamente all’unità cinofila “indiano” uno splendido pastore tedesco di 4 anni del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno (BA), al fine di effettuare una perquisizione domiciliare. L’uomo avuta contezza del motivo della presenza dei Carabinieri e valutata anche la presenza dell’unità cinofila ha subito riferito di essere possesso di sostanza stupefacente. Ha accompagnato gli operanti in un locale/rimessa di pertinenza dell’abitazione adibita a ripostiglio e dall’interno di una cassetta in legno posta sul pavimento ha prelevato due barattoli in vetro colmi di riso. All’interno degli stessi tra i grani di riso vi erano 10 involucri in cellophane di colore azzurro chiusi all’estremità con del nastro isolante di colore nero contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina. Altra dose di cocaina unitamente ad un grammo di hashish è stato prelevato dall’uomo dall’interno di una scatola metallica, il tutto per un peso complessivo di 10 grammi di cocaina e uno di hashish. Unitamente allo stupefacente si è constatata la presenza di materiale per il confezionamento delle dosi, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato espletate le formalità di rito è stato rimesso in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri della Stazione di Fasano, inoltre, hanno deferito in stato di libertà un 31enne e un 26enne del luogo per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. I due soggetti sono stati fermati in luoghi differenti della città. Il 31enne nel corso della mattinata è stato sorpreso sulla pubblica via con in mano una mazza da baseball in metallo che faceva roteare. Chiesta contezza in relazione al possesso della stessa in quelle circostanze di tempo e di luogo, non ha saputo fornire ai militari operanti plausibili giustificazioni.

Il 26enne è stato fermato a bordo della sua autovettura nel corso di un controllo alla circolazione stradale, sottoposto a perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con la lama della lunghezza di cm 9 che custodiva all’interno del porta oggetti del veicolo. Entrambi i manufatti sono stati sottoposti a sequestro.

Mazza baseball