Veliero con 73 migranti intercettato dalla Guardia di Finanza

Arrestati 3 scafisti ucraini. 23 i minori a bordo

Un veliero con a bordo 73 migranti è stato intercettato da unità navali del reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Bari, a poche miglia al largo di Torre San Gennaro, a sud di Brindisi.

I finanzieri di una motovedetta, insospettiti dalla linea di galleggiamento esageratamente bassa dell’imbarcazione, hanno eseguito un controllo e scoperto i passeggeri anche sottocoperta, nelle cabine di bordo. Il veliero monoalbero, della lunghezza di circa 10 metri, è stato condotto nel porto di Brindisi dove era già pronto il dispositivo di accoglienza, anche sanitario, predisposto dalla Prefettura e attivato a cura del comando provinciale della Guardia di finanza di Brindisi, in coordinamento con la questura.

I 73 stranieri, di nazionalità irachena, di cui 43 uomini, 7 donne (tra le quali anche una donna incinta) e 23 minori sono stati condotti nel Cara di Restinco. I finanzieri hanno arrestato tre skipper di nazionalità ucraina, di 25, 34 e 43 anni, con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Dall’inizio dell’anno sono 23 gli scafisti arrestati dalla Guardia di finanza in Puglia e 14 le imbarcazioni sequestrate, che trasportavano clandestinamente migranti.