Albanese 23enne residente a Carovigno arrestato dopo fuga nel veneziano

Albanese 23enne residente a Carovigno arrestato dopo fuga nel veneziano

Contestati i reati di detenzione e spaccio di droga e reati contro il patrimonio

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni, in collaborazione con i colleghi del posto hanno arrestato SHAHINI Korado 23enne a San Donà di Piave, grosso centro dell’area metropolitana di Venezia, dove aveva trovato rifugio.

L’albanese avrebbe trovato l’appoggio di qualche connazionale e di altre persone amiche. Precedentemente l’uomo, residente a Carovigno, era riuscito a sfuggire all’arresto il 18 luglio scorso, l’unico che ha fatto perdere le sue tracce, a differenza di altri 14 soggetti finiti in manette. I reati contestati agli indagati riguardano a vario titolo dalla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, a reati in materia di armi e contro il patrimonio.

In San Donà di Piave l’uomo si era sistemato in un appartamento residenziale del centro città, ospite di una ragazza romena e di suoi connazionali. Nello stesso palazzo dove ha trovato rifugio, precisamente nell’appartamento di fronte, qualche giorno addietro era  stato arrestato un albanese con 100 grammi di cocaina. SHAHINI Korado, invece, è stato fermato vicino a un bar dove aveva preso un caffè. Non se lo immaginava, ed è rimasto stupefatto quando si è trovato davanti i carabinieri  in borghese che gli hanno messo le manette. Insieme con lui, gli operanti sono saliti nell’appartamento dove si era sistemato per effettuare una perquisizione.

Nella camera del fuggitivo i militari hanno rinvenuto 2 dosi di cocaina, 3 telefoni cellulari, 8 grammi di marijuana, 1 bilancino di precisione e altro materiale ritenuto di grande interesse investigativo, attualmente al vaglio degli inquirenti. SHAHINI Korado, dopo l’arresto, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

5