Sequestrate 1.800 paia di scarpe Armani contraffatte

Sequestrate 1.800 paia di scarpe Armani contraffatte

Intervento della Guardia di Finanza al porto. Carico proveniente dalla Grecia

Sequestro di 1.800 paia di scarpe di lusso contraffatte con il marchio Armani nel porto di Brindisi: erano nascoste sotto un carico di copertura di merce cinese di scarso valore su un Tir proveniente dalla Grecia.

I militari della guardia di finanza locale, insieme a funzionari dell’Agenzia delle dogane, hanno scoperto le scarpe con il design del modello prodotto dalla società ‘Philipp Pleinp e sulle quali era applicato il simbolo dell’aquila della ‘Giorgio Armani Spa’.

Contattate le società, entrambe confermavano la contraffazione delle merce, così è stato sequestrato l’intero carico. Dagli accertamenti è emerso che la merce, prodotta in Cina e introdotta sul territorio comunitario attraverso la Grecia, era diretta ad una ditta con sede a Roma riconducibile a un imprenditore cinese.

Il conducente del camion, un 47enne greco, e il rappresentante legale della società romana destinataria della merce, un 50enne di nazionalità cinese, sono stati denunciati per introduzione e commercio di prodotti contraffatti.