Spettacolo e gol al “Fanuzzi”: 2-2 tra Virtus Francavilla e Matera

L’ex Madonia pareggia nel finale, squadre in dieci uomini nel secondo tempo

Spettacolo, gol ed espulsioni: allo stadio “Fanuzzi” di Brindisi va in scena un pareggio pirotecnico tra Virtus Francavilla e Matera. 2-2 il risultato finale dopo l’iniziale vantaggio pugliese con Anastasi nel primo tempo, poi nella ripresa pareggio e sorpasso degli ospiti con Tiscione e De Falco, nel finale l’ex Madonia agguanta nuovamente il pari.

Nella prima frazione è il Matera a creare il primo pericolo al 4′ minuto con la conclusione di Scognamillo sul quale Albertazzi risponde presente, prima di ottenere un fallo a suo favore. Al 21′ reagisce la Virtus con Monaco che lascia partire un tiro potente che costringe Golubovic all’intervento in tuffo. Al 28′ pasticcio di Golubovic che esce malissimo sul cross di Pino, Albertini colpisce al volo in acrobazia, ma la sfera sfiora solo il palo. Partita ad alti ritmi e ricca di occasioni, al 31′ Anastasi va via in velocità, supera il portiere lucano, ma il suo tiro termina sull’esterno della rete. La Virtus Francavilla gioca bene e al 40′ trova il vantaggio: Partipilo, dopo aver portato a spasso tre uomini, serve Anastasi che fulmina Golubovic con un diagonale imprendibile. 1-0 per i ragazzi di mister D’Agostino, e squadre al riposo senza nuovi sussulti.

Nella ripresa il Matera torna più determinato e trova il pareggio al 50′ con una conclusione spettacolare di Tiscione che, defilato dal limite dell’area, inventa una parabola di sinistro perfetta. E’ 1-1 al “Fanuzzi”. La Virtus Francavilla non ci sta e al 56′ ci prova da fuori con la rasoiata di Monaco, ma Golubovic si stende bene e devia in angolo. Al 64′ arriva il primo rosso della partita: Sicurella, già ammonito, entra in area avversaria, cade giù, e per l’arbitro è simulazione con conseguente espulsione per secondo giallo. Virtus Francavilla ora in dieci uomini. Il Matera prova ad approfittarne e al 68′ trova un calcio di rigore per fallo di mano in area di Mastropietro. Dagli undici metri De Falco è implacabile e sigla il sorpasso dei lucani sui pugliesi. Partita chiusa, e invece no. Al 71′ i padroni di casa si riversano in area avversaria, ma prima Partipilo, poi Albertini, trovano il “muro” Golubovic, che salva la propria porta con un doppio intervento. All’82’ si ristabilisce la parità numerica in campo. De Falco, già ammonito, perde palla e atterra Biason: secondo giallo ed espulsione. La Virtus Francavilla prende coraggio e all’84’ trova il pareggio con la rete proprio dell’ex di turno Madonia che mette dentro l’assist di Agostinone. 2-2 al “Fanuzzi” e fischio finale.

Pareggio pirotecnico che costringe il Matera a perdere terreno in classifica, scivolando all’8° posto, e manda all’11^ posizione la Virtus, superata in classifica dalla Casertana.