Non si ferma all’alt e tenta la fuga spericolata: arrestato 36enne dopo inseguimento

Non si ferma all’alt e tenta la fuga spericolata: arrestato 36enne dopo inseguimento

L’uomo era a bordo di un auto rubata e aveva commesso una rapina lo scorso 6 aprile

I carabinieri di Francavilla Fontana hanno arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e rapina aggravata, Patrizio Tamburrini, francavillese di 36 anni. I fatti: a Torre Santa Susanna, una pattuglia ha incrociato un’autovettura Nissan Micra di colore grigio il cui conducente alla vista dei militari ha accelerato l’andatura e ad elevatissima velocità si è diretto in direzione di Oria, violando l’Alt imposto dai carabinieri.

I militari si sono lanciati all’inseguimento dell’autovettura il cui conducente ha effettuato repentine frenate con la finalità di dirottare fuori strada la gazzella dei carabinieri. L’inseguimento è durato 30 minuti tra le strade del centro abitato e quelle periferiche di Torre Santa Susanna, alcune percorse anche in senso vietato.

La corsa della Micra è terminata dapprima contro un muretto a secco e subito dopo contro un albero lungo un tratturo sterrato. Dopo l’impatto, il giovane ha tentato di proseguire la fuga a piedi per i campi ma è stato bloccato poco dopo. Dagli accertamenti è emerso che la Nissan Micra era stata rubata il 17 ottobre 2017 a Ostuni e che Tamburrini non aveva la patente.

La perquisizione eseguita nella sua abitazione, un casa rurale nelle campagne di Oria, ha permesso di trovare una pistola tipo Beretta 92 a salve, il cassetto di un registratore fiscale di colore nero nascosto all’interno di altra autovettura parcheggiata nello spiazzo della casa. Il registratore fiscale era stato prelevato dopo una rapina, la sera del 7 aprile scorso, in una farmacia di Erchie, e conteneva l’incasso di 300 euro.