Apre il primo distributore in tutto il Sud-Italia di metano liquido

Apre il primo distributore in tutto il Sud-Italia di metano liquido

L’iniziativa è del gruppo Bianco Petroli: una svolta per l’autotrasporto merci e passeggeri

Da lunedì prossimo 12 febbraio un importante servizio per il traffico merci e passeggeri su gomma sarà disponibile per le aziende locali dell’autotrasporto. Sarà inaugurato a Mesagne infatti il primo impianto di metano liquido (Gnl) del Sud Italia, Sicilia compresa. Il nuovo combustibile infatti è alternativo al gasolio, e abbatte i costi di esercizio migliorando anche notevolmente l’impatto ambientale. Ne dà notizia Assopetroli Puglia, cui è associato il gruppo Bianco Srl. All’evento saranno presenti gli assessori regionali allo Sviluppo economico e all’Ambiente.

La disponibilità di metano liquido nel territorio potrà finalmente consentire alle società dell’autotrasporto privato e pubblico di programmare i futuri rinnovi dei parchi veicoli optando per le macchine progettate per funzionare con il Gnl. Non solo: il fatto che il distributore si trovi a Mesagne, a breve distanza dalla statale 7, la superstrada Brindisi-Taranto e a pochi chilometri comunque anche dal porto di Brindisi, potrebbe consentire anche di intercettare il traffico tra Italia e Grecia.

L’impianto di proprietà del gruppo Bianco Petroli, storica azienda del settore petrolifero, già dotato di benzina, gasolio e Gpl è stato potenziato con il Gnl con possibilità di erogare anche Gnc (metano compresso), ed ubicato sulla strada provinciale per Torre Santa Susanna alla periferia della città (il gruppo Bianco ha anche un deposito in zona industriale, sempre a Mesagne).

L’azienda protagonista di questa iniziativa “crede nell’energia alternativa e nei carburanti sostenibili. L’evidenza dei vantaggi ambientali conseguibili con l’utilizzo del Gnl (metano liquido) affiancati ad una percorrenza chilometrica paragonabile con quella dei carburanti tradizionali (gasolio) e la crescita dell’interesse da parte di importanti case costruttrici di mezzi pesanti – all’inaugurazione sarà presente Scania con un proprio mezzo alimentato a metano liquido -, hanno spinto l’azienda ad investire sull’infrastruttura di rifornimento. I primi nel Sud Italia, affrontando la sfida per una mobilità sostenibile”.