Cadavere di un ingegnere ritrovato in un casolare

Cadavere di un ingegnere ritrovato in un casolare

Il 70enne, scomparso da giorni, è stato ritrovato con delle ferite al torace

Il cadavere di un ingegnere di 70 anni, Domenico Palmisano, è stato trovato in un casolare di San Vito dei Normanni ieri sera dai carabinieri che avevano avviato ricerche dopo una segnalazione fatta da alcuni conoscenti. L’uomo mancava da casa da qualche giorno: sul suo corpo il medico legale ha rilevato ferite d’arma da taglio al torace.

Sul posto si è recato il pm di turno della procura di Brindisi, Paola Palumbo. L’uomo viveva da solo nell’abitazione di campagna in cui è stato trovato il corpo. La porta d’ingresso era chiusa a chiave a al momento non sono stati trovati segni di effrazione. Secondo un primo esame medico legale, la morte risalirebbe alla notte precedente al ritrovamento. Tre le ferite da arma da taglio al torace. E’ ancora mistero su possibile movente e sull’ autore del delitto.

I carabinieri stanno indagando sulla situazione personale della vittima che, a quanto emerso, non esercitava la professione, ma pare avesse alcune proprietà immobiliari.