Traffico di droga dall’Albania all’Italia: 21 arresti

Sgominata organizzazione criminale italo-albanese

La Guardia di Finanza di Brindisi ha sgominato nella giornata di venerdì un’organizzazione criminale italo-albanese dedita al traffico di sostanza stupefacenti, arrestando in tutto 21 persone.
L’operazione, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Lecce ha ricostruito il traffico transnazionale della droga: dall’acquisto al trasporto fino alla distribuzione e alla vendita sulle “piazze” di Brindisi e Lecce. Gli appartenenti all’organizzazione si occupavano di trasportare la droga dall’Albania a bordo di piccole imbarcazioni e, una volta, arrivati in Italia, si occupavano di nasconderle in attesa che venisse smistata. Per il trasporto su strada veniva utilizzato anche un autocarro con il doppio fondo.
In un arco temporale di indagini di circa 11 mesi, da agosto 2016, sono state sequestrate oltre 3 tonnellate di marijuana, per un valore al dettaglio di oltre 35 milioni di euro. Alcuni sequestri sono stati effettuati in mare, lungo le coste adriatiche da Brindisi a San Foca e Otranto.
Nel corso delle varie operazioni son stati sequestrati anche un fucile Kalashnikov con relativo munizionamento, un’ imbarcazione da diporto equipaggiata con due motori, 2 gommoni equipaggiati con due motori cadauno e relativi accessori (bussole, navigatori satellitari gps, etc.)