Enel cade anche a Reggio Emilia: 98-84 per i padroni di casa

Enel cade anche a Reggio Emilia: 98-84 per i padroni di casa

I brindisini lottano ma non basta, ora al 12° posto

L’Enel Brindisi esce sconfitta nel posticipo del Lunedì sera, valevole per il diciottessimo turno di Lega A, cadendo con l’onore delle armi al PalaBigi di Reggio Emilia per 98-84.

A dispetto del distacco finale i ragazzi di coach Sacchetti hanno dato filo da torcere agli emiliani durante tutto il corso della partita, rispondendo colpo su colpo ai tentativi di allungo dei padroni di casa.
La tripla di un acciaccato ma molto vivo Nic Moore (13 punti e 4 assist) al 33’ per il momentaneo 73-69 aveva fatto ben sperare per un finale di gara punto a punto.

Il tecnico con conseguente quinto fallo a Durand Scott però ha permesso alla Grissin Bon di tirare il fiato e piazzare definitivamente il break della vittoria finale, trascinata dall’MVP Polonara autore di 25 punti con 4/6 da 2 e 5/5 da 3.

Top scorer per i biancoazzurri Amath M’Baye a quota 19 punti, mentre Robert Carter jr sfiora la doppia doppia personale in virtù dei 17 punti e 9 rimbalzi messi a referto. Da registrare anche la maiuscola prova di Della Valle autore di 20 punti e la precisa regia di Phil Goss, a tabellino con 13 punti e 4 assist.

Nota estremamente positiva infine il rientro in campo di Daniel Donzelli a distanza di mesi dall’infortunio patito nella trasferta di Pesaro.

IL TABELLINO

*Grissin Bon Reggio Emilia-Enel Basket Brindisi: (23-19, 25-20, 20-19, 30-26)

GRISSIN BON: Needham 3, Polonara 25, Della Valle 20, Kaukenas 12, Cervi 15, Lever 3, Strautins 4, De Nicolao 8, Reynolds 8.
ENEL: Goss 14, Carter 17, M’Baye 19, Moore 13, Cardillo 1, Scott 7, Mesicek 6, Agbelese 7, Donzelli, Spanghero.

TIRI DA 2 PUNTIGRISSIN BON: 19/33; ENEL: 22/39.
TIRI DA 3 PUNTIGRISSIN BON: 13/24; ENEL: 10/29.
TIRI LIBERIGRISSIN BON: 21/27; ENEL: 10/15.
RIMBALZIGRISSIN BON: 36 (9 off); ENEL: 29 (9 off).
ASSISTGRISSIN BON: 22; ENEL: 18.
PALLE PERSEGRISSIN BON: 14; ENEL: 12.

Arbitri: Tolga Sahin, Denny Borgioni, Valerio Grigioni.